Agrigento, dove dormire, dove mangiare, cosa vedere - abcsicilia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Agrigento, dove dormire, dove mangiare, cosa vedere

Benvenuti ad Agrigento











La città di Agrigento
Agrigento è una città di quasi 60.000 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia. In siciliano viene chiamata Girgenti e con questo nome era in effetti conosciuta fino al 1929, anno in cui cambiò il suo nome con quello attuale. La città ha origini antichissime, è stata fondata infatti nel 581 a.C. da alcuni abitanti di Gela, originari delle isole di Rodi e di Creta col nome di Akragas. La città ha vissuto sotto il dominio greco per circa 370 anni, durante i quali acquistò grande potenza e splendore, tanto da essere soprannominata da Pindaro "la più bella città dei mortali".
Agrigento conobbe la sua espansione sotto la tirannide di Falaride, che ordinò una politica di espansione verso l'interno, fece fortificare le mura della città e abbellire il territorio. Tuttavia, il crudele Falaride fu meglio conosciuto per la sua spietatezza. Durante la sua tirannide venne usato il "toro di bronzo" come strumento di tortura per le vittime sacrificali: il condannato veniva posto al suo interno e del fuoco riscaldava continuamente il toro finché egli non moriva ustionato. L'agonia faceva emettere alla vittima dei lamenti che, come dei muggiti, fuoriuscivano dalla bocca del toro. Il suo ideatore, Perillo, fu il primo a provarne gli effetti. Alla fine, Falaride venne odiato dal popolo, e morì lapidato e, siccome egli amava vestirsi di azzurro, vennero proibite le vesti di quel colore.
Nel 406 a.C, la città venne quasi completamente distrutta dai cartaginesi dopo la loro invasione. Nel 339 a.C., però, grazie al corinzio Timoleonte, la città venne ricostruita e ripopolata. Nel 210 a.C., con la seconda guerra punica, la città passò sotto il controllo dell'impero romano col nome latinizzato di Agrigentum.
Oltre alla Valle dei Templi, sono da vedere ad Agrigento il suo centro storico con la Cattedrale dedicata a San Gerlando, il Quartiere ellenistico-romano, la Chiesa di Santa Maria dei Greci costruita sui resti di un tempio, il Monastero di Santo Spirito e numerosi palazzi nobiliari e chiese. Oltre ai Templi di Ercole, Giove, Concordia, Giunone, Dioscuri, Vulcano e Demetra sono da evidenziare il Quartiere di abitazioni Ellenistica-Romane, il complesso monumentale con la "Cavea" della Ekklesiasterion Ellenistica e il Museo Nazionale di Agrigento che consente di avere una visione più completa della presenza greca nella città.
Sotto trovate alcune strutture turistico-ricettive dove poter dormire, mangiare o divertirsi ad Agrigento e provincia.


Cosa vedere in provincia di Agrigento
BURGIO una delle cinque città siciliane della ceramica insieme a Caltagirone, Santo Stefano di Camastra, Patti e Sciacca

LA VALLE DEI TEMPLI di Agrigento Uno dei siti archeologici più belli e rappresentativi della civiltà greca, dal 1998 Patrimonio Mondiale dell'umanità, protetto dall'Unesco...

LICATA una delle mete preferite dai turisti per la bellezza delle sue spiagge e dei suoi monumenti

MENFI città del vino e del mare pulito, premiata nel 2012 dalla Fee con la bandiera blu

PALMA DI MONTECHIARO la città del Gattopardo

PORTO EMPEDOCLE La città che ha dato i natali a scrittori illustri quali Luigi Pirandello e l'attuale Andrea Camilleri

REALMONTE La città della Scala dei Turchi, della Cattedrale del Sale e del Teatro Costabianca

SAMBUCA DI SICILIA Un paesino dalle tradizioni arabe, eletto Borgo dei Borghi nel 2016

SAN BIAGIO PLATANI Tra le manifestazioni che celebrano la Pasqua, quella che si svolge a San Biagio Platani è sicuramente una delle più antiche, originali e scenografiche di tutta la Sicilia

SCIACCA È una città di mare, turistica e termale. Ricca di monumenti e di chiese, è nota fra l'altro per il suo storico carnevale...
San Leone la spiaggia di Agrigento
San Leone è il lido estivo per gli abitanti di Agrigento. Una stupenda località balneare con annesso porto turistico. Dai suoi circa 4.000 abitanti effettivi in estate arriva a dare soggiorno a oltre 60.000 vacanzieri. Ecco sopra alcune immagini di San Leone
Il romanzo di Giuseppe Cianci
La tua pubblicità GRATIS qui
Pubblicizza GRATIS la tua struttura ricettiva, la tua casa vacanza o anche la tua attività commerciale o professionale su abcsicilia.com. Hai un sito internet? Avrai il link che porta al tuo sito. Non hai un sito internet? Ci pensiamo noi a creare una pagina web tutta dedicata alla tua attività con descrizione, foto, mappa, commenti e modulo per contattarti. Quanto costa? Un banner con la tua pubblicità nella sola pagina del luogo dove opera la tua struttura è completamente GRATUITO.Che aspetti? Fatti vedere sul web e incrementerai i tuoi affari senza alcuna spesa. Inserisci subito la tua struttura o attività  CLICCA QUI

GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS
'A ciocca nu scravazza i puddicini (La chioccia non schiaccia i pulcini)
Di norma, nessuna madre è snaturata



 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu