Intolleranza, insulti e aggressioni non sono soltanto sul web. C'è in atto una guerra tra poveri? - Testata on line. Blog d'approfondimento delle notizie con particolare interesse per la Sicilia - abcsicilia

Abcsicilia Blog Portal
Vai ai contenuti

Menu principale:

Intolleranza, insulti e aggressioni non sono soltanto sul web. C'è in atto una guerra tra poveri?

Pubblicato da in Opinioni ·
Tags: intolleranzasocialempatia


Le buone intenzioni sono oggi sulla bocca di tutti. Quanti sono preoccupati per la sorte di quei migranti che fuggono dalla guerra e dalla fame mettendo la propria vita nelle mani di trafficanti senza scrupoli pur di arrivare sulle coste europee? Tutti a favore dell'accoglienza e dell'integrazione poi però sentiamo di aggressioni nei confronti di nostri connazionali senzatetto, che vivono per strada o in auto, senza che nessuno muova un dito per aiutarli. La domanda sorge spontanea allora: dove sono la giustizia sociale e la solidarietà in questo caso?
Ma non è il solo caso di falsa empatia questo. Se diamo un'occhiata sui social, ci accorgiamo ogni giorno di quanta violenza verbale ci sia in giro per il semplice fatto che qualcuno scriva un pensiero diverso dagli altri. Eppure esprimere la propria opinione, nel pieno rispetto di quella degli altri, dovrebbe essere il primo atto sacrosanto di una democrazia. C'è invece una guerra politica sui social, fatta di insulti, minacce e offese gratuite, tra grillini e piddini, tra leghisti e piddini, tra forzisti e grillini, insomma tutti contro tutti.
Alle porte del 2018 c'è ancora tantissima gente che si scanna su facebook, a suon di insulti, per il semplice fatto di non avere le stesse opinioni su qualunque cosa, non solo sulla politica. C'è una violenza verbale che fa paura ormai. Sarà perchè anche i toni tra i vari rappresentanti politici non sono dei più pacati? Sarà perchè anche i media fanno la loro parte per alimentare questa guerra di insulti tra poveri? Perchè chi ne esce con le ossa rotte da questa guerra sono solo i poveri, tenetelo bene in mente.


Potrebbe anche interessarti:





In Italia, più che in Europa, manca il populismo della sinistra. Il M5S ci prova ma se non raggiunge il 40% ecco cosa succederà






Torna ai contenuti | Torna al menu