Pensionato si è impiccato ad un albero sul retro della sua abitazione inagibile dopo il terremoto del 2016 - Testata on line. Blog d'approfondimento delle notizie con particolare interesse per la Sicilia - abcsicilia

Abcsicilia Blog Portal
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pensionato si è impiccato ad un albero sul retro della sua abitazione inagibile dopo il terremoto del 2016

Pubblicato da in Dall'Italia ·
Tags: pensionatoimpiccatoterremotoMarche

Immagine terremoto nelle Marche

Notizie come la morte di un pensionato, che ha deciso di farla finita dopo che la sua casa è stata dichiarata inagibile dopo il terremoto di agosto 2016 nelle Marche, o come quella di una tredicenne violentata da due immigrati dalla Nigeria, sembra che non facciano più notizia e non rappresentino un'emergenza nel nostro Paese.
Le vere emergenze in Italia sono gli adesivi con Anna Frank in maglia giallorossa, non si parla d'altro ovunque e già sono stati identificati i sedici tifosi laziali (chissà poi se davvero sono tifosi laziali o semplici teppisti pagati per danneggiare questa o quella società di calcio). L'altra emergenza, tutta italiana, è la nuova legge elettorale, una legge low cost dell'ultima ora che sta viaggiando in Parlamento a colpi di fiducia e di maggioranze costruite con ogni mezzo per combattere l'unica forza politica che davvero porta avanti i problemi dei cittadini.
Ed è così che la notizia del suicidio di un terremotato, che non ha retto evidentemente all'abbandono da parte delle istituzioni, passa in secondo o terzo piano, così come gli altri suicidi che lo hanno preceduto.
Il pensionato aveva avuto lesionata la propria abitazione dal terremoto dell'agosto 2016 e, ad un anno e mezzo di distanza, ancora viveva nel disagio di sistemazioni provvisorie. Non ha retto evidentemente all'impossibilità di tornare a vivere nella sua casa, costruita con le sue stesse mani, a Passo Colmurano, e così ci è tornato da solo lunedì scorso e si è impiccato ad un albero sul retro di quella abitazione.
Intorno alle 13,00 era uscito di casa dicendo alla moglie che andava dal meccanico e invece faceva perdere le sue tracce fino a quando la figlia ha finito per fare la macabra scoperta, dopo varie ore di ricerca.
Oggi, al suo funerale, il sindaco di Colmurano lo ha voluto ricordare così: "Il suo silenzio era più forte di un urlo o se vogliamo rimanere in tema, più forte di una scossa di terremoto".
Ci sono tantissimi altri pensionati terremotati che aspettano ancora una soluzione definitiva al problema abitativo nelle zone colpite dal terremoto. Le casette di legno consegnate sono davvero poco e, tra l'altro, con i primi venti molte di queste sono state scoperchiate. Dov'è lo Stato per queste emergenze? Perchè queste sono le vere emergenze in Italia, frutto di una povertà sempre più diffusa in questo Paese, mentre in pochi si arricchiscono sempre di più con la complicità di leggi che li favoriscono.


Potrebbero interessarti anche:
















Torna ai contenuti | Torna al menu