Il prossimo 4 marzo c'è una fermata del treno per la salvezza dell'Italia, non perderla è l'ultima occasione che ti resta - Testata on line. Blog d'approfondimento delle notizie con particolare interesse per la Sicilia. Un blog di opinion-leading - abcsicilia

Abcsicilia Blog Portal
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il prossimo 4 marzo c'è una fermata del treno per la salvezza dell'Italia, non perderla è l'ultima occasione che ti resta

Pubblicato da in Opinioni ·
Tags: M5Selezionipolitiche

Una corsa contro il fango dei media

E' una vergogna che tutti i sondaggisti dell'area di quel sistema che ha disintegrato l'Italia e le tasche degli italiani, continuino, vergognosamente, attraverso una falsa informazione, a dare tutto il centro destra a quasi il 40% delle preferenze e il M5S ad appena il 28%. Non è vero!
Il M5S viene dato intorno al 35% dai sondaggi esteri ed è in crescita. Sappiate però che se il Movimento di Di Maio non raggiunge almeno il 40% non potrà governare questo Paese, ma sappiate anche che se il M5S non raggiungerà il 40% dei voti, il prossimo 4 marzo, nessun'altra coalizione o partito avrà i numeri per governare e a questo punto non crediate che il Presidente Mattarella vi farà ritornare alle urne, come raccontano Berlusconi e Renzi, non cambierebbe nulla rivotando. Lo scenario che si prospetta, nel caso in cui il M5S non raggiunga il 40% dei voti, è un governo Gentiloni bis che verrà inviato alle camere, da Mattarella, per chiedere la fiducia e qui, con il solito giochino delle assegnazioni delle poltrone, Berlusconi, Renzi, Bonino, Lorenzin e LEU tutti insieme daranno la fiducia ad una grande ammucchiata governativa, pur di non far governare il M5S, anche se sarà il primo partito.
Per operai, pensionati, disoccupati, perseguitati di Equitalia, mamme, famiglie del ceto basso e medio, non cambierà assolutamente nulla, a parte qualche bonus tipo mancetta regalato a qualcuno per creare ancor più disuguaglianze tra poveri.
SVEGLIATEVI quindi se volete davvero bene a questo Paese e non volete regalarlo a milioni di stranieri pronti a prendere il vostro posto di lavoro e le vostre figlie. Ricordatevi di chi ha voluto tutto questo.
Diffidate poi di chiunque si presenterà a casa vostra per chiedervi di votare per un impresentabile o comunque per un candidato di un altro qualsiasi partito, in cambio di venti euro, di un buono di benzina o di un sacchetto di pasta, vergognatevi di accettare questo scambio. Chiunque sia a chiedervelo di certo non penserà ai vostri bisogni ma a quelli suoi o del suo padrone che lo ha mandato. Smettetela di votare chi vi ha fatto diventare più poveri, chi vi ha promesso e non ha poi fatto niente. Berlusconi in questi giorni si propone come il salvatore della Patria, il nuovo che avanza, sta promettendo anche l'America, una vergogna che non si vergogna. Se fosse stato sincero avrebbe già mantenuto ciò che promette per la semplice ragione che ha già governato vent'anni questo Paese. Poi, sul piano morale, perchè vorreste affidare il destino della vostra famiglia e del vostro Paese ad un bugiardo e ad uno che forse è legato davvero alla mafia?
Gli onesti, quelli veri, sono quei ragazzi che fanno politica senza ricevere denaro dallo Stato,  quelli che si sono tagliati lo stipendio per dare la differenza ai giovani, sotto forma di un piccolo aiuto, per poter aprire una piccola attività. D'accordo, qualcuno ha barato, facendo finta di tagliarsi qualche mensilità, ma è stato buttato fuori dal movimento per questo, anche se non ha rubato i soldi a qualcuno si è solo intascato il proprio stipendio come il resto dei parlamentari degli altri partiti.
E che dire del PD? Io non voterei mai un partito che premia i corrotti, un partito dove ci sono ben 29 condannati e che siedono ancora in parlamento, solo in Italia è possibile questo.



Potrebbe anche interessarti:


In Italia aumenta il rischio di malattie altamente contagiose che possono causare infermità, disabilità e morte. A dirlo è l'OMS










Siamo anche su Facebook
Torna ai contenuti | Torna al menu