Incredibile ma vero: salvato dai vigili del fuoco un topo grasso incastrato nel tombino - VIDEO - Testata on line. Blog d'approfondimento delle notizie con particolare interesse per la Sicilia. Un blog di opinion-leading - abcsicilia

Abcsicilia Blog Portal
Vai ai contenuti

Menu principale:

Incredibile ma vero: salvato dai vigili del fuoco un topo grasso incastrato nel tombino - VIDEO

Pubblicato da in Video ·
Tags: topotombinosalvato


Questa è la società in cui viviamo oggi, ci preoccupiamo di un topo cicciottello rimasto incastrato in un tombino, poverino, quando poi spariamo a poveri uccellini indifesi solo per il piacere di fucilarli.
Quando ho letto la notizia ho pensato subito ad una bufala, solo che era riportata da giornali nazionali come il Corriere della Sera e il Fatto Quotidiano e quindi mi sono documentato scoprendo, in tutta incredulità, che è successo davvero in un paese della Germania. Una chiamata davvero insolita per i vigili del fuoco della città tedesca di Bensheim: un topo cicciottello è rimasto incastrato in un tombino, senza possibilità di muoversi né in giù né in su.
Pensate che ci son volute ben nove persone tra vigili del fuoco e volontari di un’organizzazione per il soccorso di animali per salvare il topo. Ore di agonia per Fat Rat, così è stato battezzato sul web, ma la storia ha un lieto fine.



Michael Sehr, uno dei soccorritori, ha detto:
Aveva un sacco di ciccia invernale ed era bloccato sul fianco, senza riuscire a andare né avanti, né indietro”. E in molti si sono chiesti come mai avessero salvato un topo. “Perfino gli animali più odiati meritano rispetto”.
Ma allora le persone che muoiono di fame nel mondo? E quelle che muoiono di freddo, anche nelle nostre città? Forse che queste persone valgono meno di un topo? E tutti quegli animali che vengono uccisi da cacciatori e bracconieri, con la complicità di tutti? Che strana società questa di oggi, davvero strana.
Ecco il video che sta facendo il giro del web, girato dagli stessi soccorritori:







Siamo anche su Facebook
Torna ai contenuti | Torna al menu