Rula Jebreal condurrà una serata di Sanremo. Le fanno schifo gli italiani ma non i soldi della Rai - Testata on line. Blog d'approfondimento delle notizie con particolare interesse per la Sicilia. Un blog di opinion-leading - abcsicilia

Abcsicilia Blog Portal
Vai ai contenuti

Menu principale:

Rula Jebreal condurrà una serata di Sanremo. Le fanno schifo gli italiani ma non i soldi della Rai

Pubblicato da in Opinioni ·
Tags: RulaJebrealSanremo

Rula Jebreal, giornalista di origini palestinesi

Aspettiamoci un Sanremo pro clandestini, pro islam, pro lgbt, pro utero in affitto, pro sardine, pro investitori d'auto (purché con suv)", insomma un Sanremo contro le sue stesse origini, contro la sua stessa natura e la sua nazionalità. Come lo definivano fino a ieri il festival di Sanremo? Nazional-popolare? Ebbene nelle ultime edizioni, a causa delle esternazioni politiche contro movimenti o partiti populisti o nazionalisti che le hanno caratterizzate, il Festival di Sanremo ha perso negli ascolti come negli indici di gradimento degli italiani. Ma in questi giorni, appena è uscita la notizia della partecipazione di Rula Jebreal come conduttrice a fianco di Amadeus, i social si sono scatenati contro la Rai e gli organizzatori del Sanremo Festival, tanto che è stato lanciato l'hashtag #BoicottaSanremo perchè per gli haters la eventuale presenza di Rula sul palco di Sanremo rappresenterebbe "un insulto a tutti gli italiani", l'ennesimo.

"Mi par di capire che con i soldi del canone #Rai #RulaJebreal potrebbe essere incaricata a #Sanremo di spiegarci quanto le facciamo schifo. Se poi qualcuno si lamenterà sui social, seguiranno accuse di razzismo, sessismo e machismo. Pure nel 2020, ci avete già rotto....'' Questa è stata la dichiarazione di Daniele Capezzone sulla sua pagina ufficiale Twitter. Ma non è stato l'unico ad avere commenti polemici, dopo l'indiscrezione rivelata da Dagospia che ha fatto il nome della giornalista Rula Jebreal come possibile conduttrice a fianco di Amadeus al prossimo festival di Sanremo.

A me sembra che ci sia del razzismo in Italia, ma al contrario, contro gli italiani. C'è una stampa che, insieme ai media, appoggiati tutti da un potere occulto che vuole la fine dell'italianità, vuole obbligarci a cancellare le nostre tradizioni e i nostri usi e costumi, per far posto ad una cultura più povera che può solo impoverirci. A questa stampa dico io: non vi lamentate poi se alle prossime elezioni Salvini arriverà oltrre il 40 per cento dei consensi popolari.

Mi piace questa frase trovata su L'AntiDiplomatico che ve la voglio riproporre:
"Ma, con Marcello Foa Presidente da un anno e i Cinque Stelle al Governo da due anni, la musica alla RAI non doveva cambiare? O, dopo il Giro d'Italia, cominciato a Gerusalemme e la figuraccia dell’intervista ad Assad, ora anche San Remo, condotto da una giornalista ex palestinese e ora con passaporto israeliano, serve a suggellare la fedeltà verso il sionismo?"




Siamo anche su Facebook
Torna ai contenuti | Torna al menu