Un Governo a 5 Stelle? Solo con il 50% più uno dei voti - Testata on line. Blog d'approfondimento delle notizie con particolare interesse per la Sicilia - abcsicilia

Abcsicilia Blog Portal
Vai ai contenuti

Menu principale:

Un Governo a 5 Stelle? Solo con il 50% più uno dei voti

Pubblicato da in Opinioni ·
Tags: M5Sgovernocasta

Grillo, Di Maio, Morra, Di Battista e Bonafede


Il M5S è oggi, e lo resterà per molto tempo ancora, il primo partito politico in Italia per numero di elettori votanti ma, nonostante questo, non andrà mai al governo del Paese perchè chi governa oggi non farà mai una legge elettorale che possa consegnare il Paese nelle mani di un solo partito. Con l'italicum e il ballottaggio il M5S aveva una possibilità di andare al governo ma, vista l'incostituzionalità dello stesso e la sua non applicabilità per il Senato, l'intenzione del Parlamento è ora quella di tornare ad una legge elettorale che avvantaggi le coalizioni.
Per questo motivo, sarà molto difficile che il M5S arrivi a governare il Paese. C'è però una probabilità che questo si avveri, una sola, ed è data dal fatto che tutte quelle persone che oggi rifiutano di andare a votare, una fetta grossa che si aggira tra il 30 ed il 40 per cento degli aventi diritto al voto, capiscano finalmente che cambiare è possibile. Non è vero che tutti i partiti sono uguali, il M5S ha dimostrato in mille modi di essere dalla parte delle fasce più deboli e sono proprio le fasce più deboli che devono assumersi la responsabilità di cambiare questo Paese, una volta per tutte, votando Movimento 5 Stelle, votando per il cambiamento.
Purtroppo la realtà è questa: tutti i vecchi partiti hanno degli interessi da difendere e dei sostenitori potenti da proteggere da eventuali leggi che mirino alla ridistribuzione della ricchezza in Italia. Per fare questo sono disposti a tutto, anche a mettersi insieme tra di loro, sinistra con destra, Renzi con Berlusconi, aiutati da tutte quelle nullità di formazioni minori capaci solo di difendere i loro privilegi.
Per vincere contro questo tipo di ammucchiata occorre dunque che le fasce più deboli della popolazione, compreso quel ceto medio che sta quasi scomparendo, si coalizzino tra loro e votino tutti compatti M5S in modo che, da solo senza bisogno di alleanze, possa avere la maggioranza necessaria a governare il Paese, qualunque sia la legge elettorale che partorirà questo parlamento di nominati.





Potrebbero interessarti anche:



















Torna ai contenuti | Torna al menu