Pozzallo: la Torre Cabrera riapre le sue porte al pubblico dopo essersi rifatto il trucco - Testata on line. Blog d'approfondimento delle notizie con particolare interesse per la Sicilia. Un blog di opinion-leading - Vacanze in Sicilia - Turismo e Notizie

Abcsicilia
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pozzallo: la Torre Cabrera riapre le sue porte al pubblico dopo essersi rifatto il trucco

Pubblicato da in Bellezze della Sicilia ·

La Torre di Cabrera circondata dal suggestivo pontile in legno

Nel XV secolo fu costruito un porto sulla punta meridionale della Sicilia per gli scambi commerciali tra l'isola e i vari centri della costa nord-africana. La località prescelta era già nota ai naviganti per via delle numerose fonti d'acqua dolce che si trovavano nelle vicinanze.

Vista esterna della Torre di Cabrera

Presto però risultò necessario proteggere il porto dalle selvagge incursioni dei pirati saraceni che all'epoca costituivano una frequente minaccia ai porti commerciali dell'intera Sicilia. Fu così decisa la costruzione di una fortezza proprio sulla riva del mare a Pozzallo. La torre prese il nome da Bernardo Giovanni di Cabrera, Conte di Modica, al quale il suo protettore, il potente re Alfonso V d'Aragona, aveva affidato la costruzione dell'opera.

Lo stemma dei Cabrera

La fortezza era presidiata da un piccolo contingente di soldati, ai quali se ne aggiungevano altri nei momenti di maggior pericolo. Sulla terrazza, dalla quale lo sguardo spazia sul mare per miglia e miglia, furono installate potenti artiglierie antinave. Inoltre, la torre fungeva anche da prigione per i pirati che venivano catturati in battaglia oltre che per i detenuti comuni. I condannati a morte venivano incatenati negli scogli vicini, finché non annegavano a causa dell'alta marea.

La torre, mantenutasi pressoché intatta nel corso di cinque secoli grazie alla robustezza della pietra, consta di una massiccia struttura centrale di forma cubica (appena alleggerita da eleganti trifore ad arco acuto) protetta dal lato del mare da una solida struttura di rinforzo a scarpa. L'ambiente più vasto dell'interno, forse identificabile con la sala d'armi, ha una volta a crociera sulla quale spiccano (scolpiti nella pietra) i blasoni dei Cabrera.

Attorno alla fortezza nacque e si sviluppò un piccolo borgo di pescatori e artigiani che poi ingrandendosi diventò l'attuale Pozzallo. A ricordo di ciò, sullo stemma della cittadina campeggia ancor oggi l'immagine della grande torre.

La Torre Cabrera, recentemente ben restaurata e ripulita, è stata riaperta gratuitamente ai visitatori che vengono accompagnati nelle sale interne della torre dai ragazzi delle scuole locali, assai ben preparati sull'argomento. Non dimenticate di offrire un contributo volontario a chi vi guiderà nella visita dandovi tutte le spiegazioni per scoprire al meglio la fortezza.

Intorno alla fortezza troverete locali accoglienti dove poter consumare una buona pizza o dei piatti prelibati a base di pesce fresco. Non mancano poi i locali che ogni sera danno vita alla movida giovanile.



Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu