La Riserva Naturale Orientata dello Zingaro - abcsicilia

Abcsicilia Blog Portal
Vai ai contenuti

Menu principale:

La Riserva Naturale Orientata dello Zingaro

"Questo angolo di paradiso ancora pulito, questa vegetazione spontanea e forte che sposa l'intenso azzurro di un cielo terso al cangiante colore di un mare dalle acque limpide e cristalline, è uno scrigno aperto laddove la terra profuma ancora di terra ed il mare profuma ancora di mare, due componenti che ispirano allo studio, alla meditazione alla distensione fisica e spirituale." (G. Battaglia)
Benvenuti alla Riserva Naturale dello Zingaro
Abcsicilia ha avuto modo di visitare la Riserva dello Zingaro per ben due volte, utilizzando, in entrambe le occasioni, l'ingresso sud di Scopello. Il territorio dello Zingaro offre al visitatore panorami mozzafiato e un paesaggio naturalistico davvero suggestivo, tuttavia abcsicilia pensa che il percorso dei vari itinerari, all'interno della Riserva, non sia indicato a persone anziane e a chi soffra di problemi cardiaci o respiratori, per il fatto che la maggior parte dei sentieri, a tratti anche scoscesi, siano esposti ai raggi solari e quindi il caldo, d'estate, metterebbe a dura prova i visitatori con questo tipo di problemi. La costa dello Zingaro, poi, è una delle pochissime in Sicilia senza una strada litoranea, anche se ne era stata prevista una e materialmente era stata già iniziata nel 1976. Parecchie associazioni naturalistiche però hanno lanciato una massiccia campagna di stampa per sensibilizzare l'opinione pubblica, riuscendo a coinvolgere migliaia di cittadini in una marcia di protesta che ha messo fine al progetto di costruzione della strada. Nel 1980, infatti, anche l'Azienda Regionale Foreste Demaniali appoggiava l'iniziativa delle varie associazioni contro l'apertura della strada costiera e dichiarava l'impegno di espropriare l'area dello Zingaro perché di grande interesse ambientale. E' così che, successivamente, la legge regionale 98/81, ha messo la parola fine alla vicenda ed ha istituito la RISERVA NATURALE ORIENTATA DELLO "ZINGARO".

Oggi la Riserva si estende nella parte Occidentale del Golfo di Castellammare, nella penisola di San Vito lo Capo che si affaccia sul Tirreno tra Castellammare del Golfo e Trapani. Il territorio, che ricade per gran parte nel comune di San Vito lo Capo e in misura minore nel comune di Castellammare del Golfo, ha una superficie di 1650 ettari partendo dalla Cala Mazzo di Sciacca (ingresso sud da Scopello) fino alla Tonnarella Dell'Uzzo (ingresso nord da San Vito Lo Capo).

All'interno della riserva si trovano il Museo Naturalistico, il Museo delle Attività Marinare, il Museo della Civiltà Contadina, dove è riprodotto il ciclo completo del grano, il Centro di Educazione Ambientale, due aree attrezzate e dei caseggiati rurali adibiti al bivacco.

Comunque, con l'aiuto di qualche pescatore, è anche possibile visitare la costa dello Zingaro dal mare con qualche barca, se poi siete degli avventurieri potete anche noleggiare un pedalò alla spiaggia Guidaloca di Scopello e in una giornata d'estate, senza vento, vi divertirete a visitare le più vicine Cala Mazzo di Sciacca, Cala del Varo e Cala della Disa, dove potete fare un bagno nelle acque cristalline dello Zingaro.

Per richiedere visite guidate per comitive, informazioni varie sulla Riserva e sul Museo Naturalistico, per orari e prezzi, visitare il sito istituzionale dell'Azienda Regionale Foreste Demaniali cliccando qui

Alcune immagini della Riserva Naturale dello Zingaro
© Foto di Giuseppe Cianci per abcsicilia.com
La tua pubblicità GRATIS qui
Pubblicizza GRATIS la tua struttura ricettiva, la tua casa vacanza o anche la tua attività commerciale o professionale su abcsicilia.com. Hai un sito internet? Avrai il link che porta al tuo sito. Non hai un sito internet? Ci pensiamo noi a creare una pagina web tutta dedicata alla tua attività con descrizione, foto, mappa, commenti e modulo per contattarti. Quanto costa? Un banner con la tua pubblicità nella sola pagina del luogo dove opera la tua struttura è completamente GRATUITO.Che aspetti? Fatti vedere sul web e incrementerai i tuoi affari senza alcuna spesa. Ti basta una e-mail. Scrivici a info@abcsicilia.com

GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS
U pilu, u piliddu e u mastru ciantaturi (Il pelo, il pelino e il mastro piantatore)
Spesso si incontrano individui super meticolosi, che portano all'esasperazione chi vi ha a che fare, ma anche se stessi!



 
Torna ai contenuti | Torna al menu