Il Tempio di Apollo a Ortigia - Sicilia Turismo e Notizie

   Sicilia Turismo & Notizie
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Tempio di Apollo nella stupenda Ortigia a Siracusa
Una straordinaria testimonianza dell'antica Magna Grecia in una importantissima città come Siracusa che seppe tener testa vittoriosamente alla Atene di Pericle. Il Tempio di Apollo è posizionato in uno spazio aperto, all'ingresso della bellissima Ortigia, difficile non notarlo e ammirarlo entrando nell'isola siracusana.
Pensate che questo sito è databile agli inizi del VI° secolo a.C. e viene considerato il più antico tempio dorico periptero dell'occidente greco. L'opera fu realizzata dall'architetto Epicles e commissionata dal tiranno di Siracusa Cleomenes. Originariamente disponeva di sei colonne frontali in doppia fila e 17 laterali, la pianta era di tipo arcaico e le colonne furono ricavate da enormi blocchi monolitici. Come tutti i Templi greci, sparsi in Sicilia, è orientato ad est.
Il Tempio di Apollo, nel tempo, ha subìto diverse trasformazioni: fu chiesa bizantina, di cui si conserva la scalinata frontale e tracce di una porta mediana, e dopo anche moschea islamica. A seguire, fu la volta della Chiesa normanna del Salvatore che venne poi inglobata, intorno al cinquecento, in una caserma spagnola. Queste sovrapposizioni e continui cambi d'uso danneggiarono gravemente l'edificio che fu riscoperto intorno al 1860 all'interno della caserma e venne riportato interamente alla luce grazie agli scavi effettuati da Paolo Orsi negli anni tra il 1938 e il 1942.
Il sito archeologico con il Tempio di Apollo lascia piacevolmente sorpresi perchè, nonostante l'età, rimane ancora ben conservato. Un punto di partenza imprescindibile per la visita ad Ortigia, un ottimo primo tuffo nella storia dell'antica Siracusa. L'unica pecca è sicuramente dell'amministrazione della città che potrebbe e dovrebbe valorizzare meglio questo sito, magari con infografica e pannelli descrittivi.

Siamo anche su facebook:
Su facebook ci sono persone che scrivono come dei santi, peccato che fuori dai social si comportino da diavoli!
© Giuseppe Cianci



© abcsicilia   -   Portale turistico e informativo per la Sicilia  -     Tutti i diritti riservati        Chi siamo      Privacy e Cookie Policy
Direttore responsabile: Giuseppe Cianci                                                        Contatti: redazione@abcsicilia.com  giuseppe.cianci@abcsicilia.com

Testata on line non soggetta agli obblighi stabiliti dall'art. 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416 e successive modificazioni, e dall'art. 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62. Inoltre ad essa non si applicano le disposizioni di cui alla Delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008.
Questa testata/blog non costituisce una testata giornalistica poiché non ha carattere periodico ed è aggiornata/o secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerata/o in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 2001. Si precisa inoltre che abcsicilia.com non ha alcuno scopo di lucro, tutti i ricavi della pubblicità presente sono finalizzati al sostegno delle spese tecniche per il mantenimento del dominio e il reperimento dei materiali.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu