Caso SeaWatch3, Leoluca Orlando annuncia di voler denunciare Salvini. Il ministro replica: "Che paura" - Testata on line. Blog d'approfondimento delle notizie con particolare interesse per la Sicilia - abcsicilia

Abcsicilia Blog Portal
Vai ai contenuti

Menu principale:

Caso SeaWatch3, Leoluca Orlando annuncia di voler denunciare Salvini. Il ministro replica: "Che paura"

Pubblicato da in Cronaca siciliana ·
Tags: denunciaLeolucaOrlandoSalvini

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando

Due giorni fa la presa di posizione del sindaco di Palermo sul caso SeaWatch con la sua intenzione di dare la cittadinanza onoraria alla capitana arrestata Carola Rackete, oggi rincara la dose annunciando una denuncia nei confronti del ministro degli Interni, Matteo Salvini: Avanzeremo una formale denuncia contro il ministro dell’Interno perché ha messo il comandante della SeaWatch3 nella condizione di non avere scelta. Carola ha operato in uno stato di necessità creato ad arte dal ministro che non ha consentito l’approdo della nave a Lampedusa” questa la sua dichiarazione ai giornalisti sulla nave Rainbow Warrior di Greenpeace a bordo della qualei è stato affrontato il caso della SeaWatch3.

Il sindaco di Palermo ha poi ricarato ancora la dose: “E’ un comportamento vergognoso quello del ministro dell’Interno perché tra l’altro viene smentito dal ministro degli Esteri, il quale ha affermato con grande chiarezza che la Libia non è un porto sicuro. La comandante della nave alla quale ribadisco la mia solidarietà e riconfermo la cittadinanza onoraria all’equipaggio della SeaWatch si difenderà, come è giusto che sia in uno Stato di diritto, non si avvale della immunità parlamentare di cui si è avvalso vergognosamente il ministro Salvini e dimostrerà che si è trovata nell’esercizio delle sue funzioni di comandante di una nave”.

La replica di Salvini: “Orlando vuole denunciarmi? Che paura”. La mia replica invece è che tutti questi buonisti e sinistroidi stanno aiutando, con il loro comportamento anti-nazionale, Salvini e la Lega a crescere ancor di più nei consensi. Insomma la maggior parte degli italiani è contro questa immigrazione di massa voluta dalla sinistra e quindi se c'è veramente uno stato di necessità, questo è quello di salvaguardare il benessere di un popolo, della loro nazionalità, della loro storia, della loro identità, peccato che la sinistra (o meglio ex sinistra) si giri dall'altra parte alle grida di un popolo che non vuole essere invaso dall'Africa. Mi sembra che ci siano tutti i presupposti per pensare ad una cospirazione in atto contro il Governo italiano da parte di quella parte di istituzioni governate ancora da esponenti della sinistra. E' ora di dire basta, la gente non può dimenticare tutto quello che sta succedendo in questi giorni, la prossima volta che entrerà in cabina elettorale.





Torna ai contenuti | Torna al menu