Tutto il sapore antico della Sicilia nel "pani cunzatu" - Testata on line. Blog d'approfondimento delle notizie con particolare interesse per la Sicilia. Un blog di opinion-leading - Sicilia Turismo e Notizie

   Sicilia Turismo & Notizie
Vai ai contenuti

Menu principale:

Tutto il sapore antico della Sicilia nel "pani cunzatu"

Pubblicato da in ricette antipasti ·

Pane di casa, impastato con lievito madre e cotto nel forno a legna (Foto: Agriturismo Al Monte - Modica)

Ricchissimo è il patrimonio culinario della Sicilia, anche perchè influenzato dalle grandi migrazioni storiche e dalle dominazioni greco-arabo-normanno-spagnole. Oggi la cucina siciliana è fatta di uno stile gastronomico unico e particolare che viene esportato in tutto il mondo. Alcuni dei cibi più noti, infatti, si sono diffusi a livello mondiale. In tutto il mondo conoscono e apprezzano la cassata siciliana, il cannolo siciliano, la granita e gli arancini.
Grazie al clima mite, la Sicilia è ricca di spezie e piante aromatiche come origano, menta, rosmarino, che fanno quotidianamente parte dei condimeti siculi. Il terreno fertile inoltre, produce arance e limoni in grande quantità, mentre mandorle, fichi d'India, pistacchio e olive sono altri simboli culinari dei quali l'isola può vantarsi.
Le tradizioni di questa terra sono tante e i piatti cambiano di provincia in provincia, ma una cosa non può mancare sulle tavole delle migliori tradizioni siciliane, il pane di casa. Insieme alla pasta, il pane non può mancare mai sulla tavola in Sicilia. Componente essenziale nella dieta dei siciliani, il pane, una volta condito, rappresenta un piatto a sé, chiamato "pani cunzatu" (pane condito).
L'origine di questo piatto risiede nella necessità di contadini, ma soprattutto di allevatori, di allontanarsi da casa per diversi giorni. Il pane di casa, tagliato in senso orizzontale, come fosse una torta a strati, vine condito con vari tipi di alimenti: olio extravergine di oliva, sale ed origano in primis, poi a proprio piacimento, a seconda delle usanze che cambiano da provincia in provincia, si aggiunge formaggio, pomodori secchi, acciughe.
L'elemento centrale nella produzione del pane in Sicilia è il lievito madre, qui chiamato col nome di "ripigghiaturi" o "u criscenti ra bedda matri", un impasto di farina e acqua, acidificato da un complesso di lieviti e batteri lattici in grado di avviare la fermentazione. Grazie a questo lievito, il pane di casa è in grado di conservarsi nella sua freschezza per diversi giorni o addirittura per settimane.



Torna ai contenuti | Torna al menu