La città di Trabia - Sicilia Turismo e Notizie

   Sicilia Turismo & Notizie
Vai ai contenuti

Menu principale:

La città di Trabia
Cosa vedere nella città di Trabia (PA)

Trabia è un comune della provincia di Palermo, da cui dista 34 chilometri, con circa 10.000 abitanti. E' una località turistica incantevole sviluppatasi fra le colline e il mare, intorno al Castello dei Principi Lanza, che cade a picco sul mare, tra spiagge bellissime bagnate da un mare pulito e azzurro. Non mancano alberghi e villaggi vacanze, nelle immediate vicinanze del Castello e della vecchia tonnara, che insieme alla notoria ospitalità degli abitanti fanno di Trabia una gradevole meta di villeggiatura.

Cosa vedere a Trabia

Frazione di Trabia è la bellissima e ridente località balneare di San Nicola l'Arena, composta da circa 1000 abitanti, che si estende nel golfo di Termini Imerese. Nata come piccolo borgo di pescatori oggi San Nicola sta cercando di cambiare volto, dando spazio al turismo, motivo per cui si è dotata di un porticciolo turistico di importanza strategica, ben organizzato, che ogni anno, d'estate, accoglie centinaia di diportisti che qui trovano un riparo quasi naturale. Tra i posti da visitare consigliamo il Castello, il porticciolo turistico, il lungomare e la Chiesa Madre dedicata a San Nicola di Bari.

Sotto trovate alcune strutture turistico-ricettive dove dormire, mangiare e divertirsi a Trabia e dintorni in provincia di Palermo.

Storia della Ceramica in Sicilia


La ceramica - Strade e paesi siciliani della terracotta

Santo Stefano di Camastra e la ceramica

La ceramica di Santo Stefano di Camastra è una delle più conosciute e apprezzate. Qui infatti, la lavorazione dell'argilla, probabilmente, è antica quanto la stessa cittadina di Santo Stefano di Camastra. Semplice, geniale invenzione, la ceramica è una delle realizzazioni più importanti dell'Umanità. In Sicilia essa fa la sua comparsa nel VI millennio a.C. e, sino all'età del Bronzo, si sviluppa in tutti i centri indigeni dell'isola. Dai primi rozzi manufatti di Stentinello, vicino... Leggi tutto
U malatu ca' pigghia, nun mori (Il malato che prende (cibo), non muore)
Anche se si è ammalati gravemente, fino a che il fisico sente il bisogno di alimentarsi, non c'è da temere la morte!
Siamo anche su facebook:
© abcsicilia   -   Portale turistico e informativo per la Sicilia  -     Tutti i diritti riservati        Chi siamo      Privacy e Cookie Policy
Direttore responsabile: Giuseppe Cianci                                                        Contatti: redazione@abcsicilia.com  giuseppe.cianci@abcsicilia.com

Testata on line non soggetta agli obblighi stabiliti dall'art. 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416 e successive modificazioni, e dall'art. 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62. Inoltre ad essa non si applicano le disposizioni di cui alla Delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008.
Questa testata/blog non costituisce una testata giornalistica poiché non ha carattere periodico ed è aggiornata/o secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerata/o in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 2001. Si precisa inoltre che abcsicilia.com non ha alcuno scopo di lucro, tutti i ricavi della pubblicità presente sono finalizzati al sostegno delle spese tecniche per il mantenimento del dominio e il reperimento dei materiali.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu