Quanto guadagnano i nostri parlamentari? Stipendi di deputati e senatori - Testata on line. Blog d'approfondimento delle notizie con particolare interesse per la Sicilia. Un blog di opinion-leading - Sicilia Turismo e Notizie

   Sicilia Turismo & Notizie
Vai ai contenuti

Menu principale:

Quanto guadagnano i nostri parlamentari? Stipendi di deputati e senatori

Pubblicato da in News ·
Tags: parlamentari

Aula del Senato - Palazzo Madama

E' lecito domandarsi quanto guadagnano i nostri deputati e senatori soprattutto in tempi di pandemia e di ristrettezze economiche per le fasce più deboli e non solo.  Ovviamente non si tratta di antipolitica, quella che da decenni alimenta proprio la pressione dell'opinione pubblica sui privilegi della casta politica,  ma di senso di pura informazione in un periodo in cui si chiede alle famiglie di vivere con un bonus di 600 euro al mese.

Mai come in questo periodo di emergenza economica si è reso opportuno accendere i riflettori su indennità, diaria e rimborsi dei nostri parlamentari. Vediamo allora quanto si mettono in tasca mensilmente in Italia coloro che siedono alla Camera dei deputati o all'Aula del Senato, nonostante tutti quei tentativi, o sarebbe meglio chiamarli spot elettorali, che spesso sono stati sbandierati da questa o quella sponda politica.

Ecco quanto guadagnano i deputati e i senatori in Italia?
Chi siede all'Aula di Montecitorio, cioè i nostri i deputati, ha diritto a un’indennità lorda di 11.703 euro al mese. Al netto delle imposte sono 5.346,54 euro mensili più una diaria netta di 3.503,11 e un rimborso per spese di mandato pari a 3.690 euro netti sempre al mese. Ad essi si aggiungono 1.433 euro al mese tra rimborsi telefonici e per i trasporti (1.200 euro annui di rimborsi telefonici e da 3.323,70 fino a 3.995,10 euro ogni tre mesi per i trasporti).

All'Aula di Palazzo Madama, dove siedono i nostri senatori, le cose vanno ancora meglio. I senatori, infatti, ricevono un’indennità mensile lorda di 11.555 euro che al netto la cifra diventa 5.304,89 euro, più una diaria di 3.500 euro cui si aggiungono un rimborso per le spese di mandato pari a 4.180 euro e 1.650 euro al mese come rimborsi forfettari fra telefoni e trasporti.

Dunque, per semplificare e senza considerare le eventuali indennità di funzione, i componenti del Senato incassano ogni mese 14.634,89 euro contro i 13.971,35 euro percepiti dai deputati. Ma attenzione, non è tutto qui. Oltre a questa parte fissa, ci sarebbe una diaria per le spese di alloggio di 2.000 euro per i parlamentari non residenti a Roma e di 1.000 invece per quelli che risiedono nella capitale. Tutto questo a spese degli italiani, quelli a cui viene chiesto di fare i sacrifici, sempre. Fonte






Torna ai contenuti | Torna al menu